Formazione: come scegliere lo stage migliore?

12 06 2014

Goodgame Studios

 

 

 

Lo stage è un’opportunità vera o una perdita di tempo? Quali sono i diritti degli stagisti, alla luce delle novità normative introdotte l’anno scorso? Per gli oltre 9 milioni di ragazzi che hanno tra i 15 e i 29 anni e che sono potenzialmente interessati a questa esperienza formativa i dubbi sono molti. Fare la scelta giusta può significare aprire le porte del mercato del lavoro, pur in un momento difficile come quello che stiamo vivendo. Fare la scelta sbagliata, invece, può significare l’entrata in un limbo di attesa e di frustrazione per un tempo non definito. Come se ne esce?

1)   Il primo consiglio è di raccogliere il maggior numero di informazioni. Un valido aiuto per districarsi è una guida appena uscita, BEST STAGE 2014, in forma di e-book scaricabile gratuitamente, edita da La Repubblica degli stagisti, la testata giornalistica online che da anni segue l’evoluzione degli stage in Italia. Oggi gli stage si distinguono in curriculari, quelli fatti durante il periodo di studi e che ricadono sotto la competenza dello Stato, ed extracurriculari, svolti quando si è finito di studiare. Questi ultimi sono di competenza esclusivamente regionale e, infatti, quasi tutte le Regioni nel corso del 2013 ne hanno stabilito i criteri per legge. E qui veniamo al secondo consiglio.

2)   sapere che a seconda di dove si farà lo stage si possono avere diritti diversi, per esempio, in caso di indennità minima, cioè la cifra lorda minima prevista dalle singole normative regionali da corrispondere obbligatoriamente a tutti gli stagisti extracurriculari. E le differenze possono essere rilevanti: la Provincia di Bolzano impone alle aziende un rimborso minimo per gli stagisti di 640 euro, un record. Sulla stessa linea anche l’Abruzzo, il Molise e il Piemonte con 600 euro, mentre gli stagisti in Sicilia possono essere rimborsati con solo 300 euro mensili.

3)   qual è il tasso di assunzione medio al termine degli stage? In Italia viene assunto meno di un giovane su dieci (9,1%), ma la situazione cambia a seconda del territorio e, cosa più importante, a seconda delle aziende. Scandagliando il territorio nazionale scopriamo che è di nuovo il Piemonte il luogo in cui i ragazzi, come dicevamo, vengono pagati bene e vengono assunti mediamente di più, intorno al 12%. Per quanto riguarda le aziende, invece, quelle che assumono maggiormente sono le grandi con una media di uno stagista su cinque.

Il rimborso spese è importante perché riconosce un valore al lavoro svolto dallo stagista, ma non è il solo.

4)   Perciò il quarto punto da tenere in considerazione riguarda proprio le condizioni, che consistono in bonus o benefit in aggiunta all’indennità di base. Il più comune è il buono pasto, quasi sempre presente in un contratto di stage, ma oltre si apre un mondo. Ci sono aziende che, consapevoli dei disagi nei trasferimenti casa-lavoro, organizzano navette da e per l’azienda o rimborsano l’abbonamento al treno. C’è chi considera la motivazione a dare il meglio proponendo un bonus finale e chi, dando priorità agli aspetti formativi, rimborsa i libri di studio. Altre considerano il benessere fisico dei propri dipendenti, stagisti inclusi, mettendo a disposizione la palestra aziendale.

5) quali sono le aziende più virtuose in cui fare stage? La Repubblica degli stagisti ne ha fatto una classifica sulla base dell’entità dei rimborsi, della trasparenza delle informazioni e del tasso di assunzione al termine degli stage. Così risulta che Tetrapack dà il miglior rimborso spese (950 euro), Everis ha il maggior tasso di assunzione post stage (90%) ed elenca le altre aziende specificandone le condizioni di stage.

fonte: nuvola.corriere.it

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: