Lavoro 2.0: le occasioni per lavorare in rete

31 03 2014

Social_Content

 

 

All-line advertiser, e-reputation manager e e-commerce specialist. Sono solo alcune delle professioni che diventeranno, nel giro di qualche anno, tra le più ricercate dalle aziende italiane. Parola di Hays Response, la divisione del gruppo Hays dedicata alla selezioni di profili più junior. “La rete rappresenta oggi – afferma Fabio Scarcella, responsabile Hays Response – una fonte primaria di opportunità di impiego. Viviamo in un’era in cui tutto tende ad essere digitalizzato: anche il lavoro si sta adeguando, trasformandosi di pari passo. Le aziende, per esempio, stanno incrementando la ricerca di nuovi professionisti con skill tecnologiche sempre più mirate”.

Per i professionisti più giovani, il web 2.0 è una vera e propria miniera di occasioni, che offre loro la possibilità di intraprendere un percorso di crescita altamente qualificante e con ottime prospettive di carriera. “La continua evoluzione della rete – continua Scarcella – crea opportunità di impiego sempre nuove e, di conseguenza, le specializzazioni richieste cambiano con grande rapidità”.

Ma quali sono le figure professionali più richieste, oggi, dalle aziende? Accanto ai profili tecnici e legati al mercato It come il web master, il web developer e il web designer, negli ultimi anni si sono moltiplicate le richieste per profili ‘ibridi’ soprattutto nell’ambito della comunicazione e del marketing.

In aggiunta all’ormai canonico sito aziendale, molte aziende sono sbarcate con un profilo ufficiale sui più popolari social media. Da qui la necessità di individuare figure in grado di instaurare e coltivare relazioni con gli utenti online, postando con regolarità contenuti e informazioni.

Tra i profili più richiesti dalle aziende, spicca quella del community manager, chiamato a costruire e coordinare le relazioni con gli online stakeholder. Il web content specialist è, invece, un’altra figura chiave che produce contenuti in funzione della piattaforma su cui opera (sito, social network o blog) e al pubblico di riferimento.

Sta acquisendo sempre più importanza anche l’e-reputation manager, incaricato di individuare i trend dell’online e di monitorare le opinioni degli influencer. Supporta il management aziendale nelle scelte strategiche relative alla presenza e alle attività in rete il digital strategic planner, mentre l’all-line advertiser definisce e realizza le campagne di e-marketing, selezionando e investendo sui media non tradizionali. Infine, sempre più strategico per le aziende votate allo shopping online, l’e-commerce specialist, trait d’union tra le necessità degli utenti e l’implementazione delle soluzioni tecnologiche all’avanguardia nella vendita online.

fonte: kongnews.it

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: