Parte il 1 agosto il progetto “Inps – serate d’estate” promosso dalla Provincia di Bari e dall’Inps

29 07 2011

Avvicinare l’Inps ai cittadini soprattutto in quelle località che non sono assistite da una sede dell’istituto di previdenza. Questo l’obiettivo del protocollo operativo siglato tra la Provincia di Bari e l’INPS per l’attuazione del progetto ”Inps – serate d’estate”. Il progetto prevede l’allestimento di un camper mobile noleggiato grazie al contributo economico della Provincia di Bari pari a 10 mila euro. Alla presentazione sono intervenuti il Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, il Direttore Regionale Inps, Giovanni Di Monde, il Direttore Inps della Provincia di Bari, Francesco Miscioscia e il consigliere provinciale Nando Rodio. “Portare il mondo delle istituzioni a diretto contatto con la gente: è questo lo spirito che ha animato questa inizitiva – ha detto il Presidente Francesco Schittulli -. Si tratta di un accordo pioneristico che coinvolge in questa fase solo alcuni Comuni della provincia di Bari dove si registra, da parte dell’istituto, una maggiore necessità di essere vicini ai cittadini. Questo – ha proseguito – significa semplificare la burocrazia, renderla più efficace ed efficiente”. Il camper sarà dotato di tutte le apparecchiature operative e tecnologiche quali connessione wireless, che consentono il dialogo diretto con gli archivi informatici dell’Ente. Le informazioni saranno fornite dal personale della direzione provinciale Inps Bari. Utilizzando gli strumenti informatici potranno essere fornite informazioni e dati personalizzati riguardanti servizi on line (ad esempio la denuncia del rapporto di lavoro domestico e le modalità di pagamento di contributi, la richiesta del numero di indentificazione personale che consente di inviare domande all’Inps e di accedere alla propria posizione contributiva/pensionistica, la visualizzazione e la stampa dell’estratto conto previdenziale, la simulazione del calocolo della pensione ecc.). L’ufficio mobile sarà aperto ed accessibile a tutti i cittadini che potranno ricevere informazioni e consulenza previdenziale in una fascia inconsueta per la Pubblica Amministrazione quale quella serale/notturna tra le ore 19.00 e le ore 23.00 nei seguenti Comuni: Santo Spirito (1 – 2 agosto); Giovinazzo ( 3 – 4 agosto); Polignanoa Mare ( 8 – 9 agosto); Alberobello (17 -18 agosto); Locorotondo ( 22 – 23 agosto); Castellana Grotte ( 24 – 25 agosto) Santeramo in Colle ( 26 – 29 agosto ); Turi ( 30 – 31 agosto ).

Fonte: Provincia di Bari





Sblocco fondi Fas per il Sud. Vendola firma con Fitto. Puglia prima regione

29 07 2011

Siglato questa mattina a Roma il protocollo d’intesa istituzionale tra il Ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, e il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per lo sblocco di quasi 3 miliardi di euro di risorse dei fondi Fas per la Puglia.
La prima tranche di un miliardo e 400 milioni (il 50% quindi delle risorse complessive) dovrà essere sbloccata nel corso della riunione del Cipe convocata per il prossimo mercoledì 3 agosto. Risorse dunque già disponibili sin dalla prossima settimana per il finanziamento di grandi infrastrutture, come ad esempio la ferrovia ad alta velocità che collegherà la Campania alla Puglia e le grandi opere sulla rete idrica.
La Puglia è stata la prima regione del Mezzogiorno a siglare il protocollo d’intesa istituzionale per lo sblocco dei fondi Fas per le regioni del Sud.

Fonte: Sistema puglia





Al via il bando per la diffusione delle Tecnologie dell’Informazione e Comunicazione nelle PMI

28 07 2011

Parte il dodicesimo intervento del Piano straordinario per il Lavoro in Puglia. Si tratta del bando per la diffusione delle Tecnologie dell’Informazione e Comunicazione (TIC) nelle piccole e medie imprese (Pmi) che mette in campo quasi 6,6 milioni di euro (per la precisione 6.599.278,93) per favorire l’utilizzo delle tecnologie informatiche nelle singole aziende e nei raggruppamenti di Pmi. L’intervento favorisce fortemente l’assunzione di personale attribuendo una premialità di 5 punti per ogni nuovo assunto, al quale dovrà essere garantito un contratto di lavoro per un periodo minimo di due anni. La premialità nella valutazione del progetto può raggiungere la quota record di 30 punti per cinque nuovi occupati. Il bando è uscito sul bollettino ufficiale di oggi, 28 luglio 2011, e sarà attivo on-line dal 24 ottobre 2011 a cominciare dalle 15,00 e fino alla stessa ora del 7 novembre 2011. Con questo intervento salgono quindi a 12 le azioni del Piano per il Lavoro mentre le risorse già impegnate fino ad oggi arrivano ad oltre 125milioni 490mila euro su un totale di interventi pari a 340miloni di euro. Il nuovo incentivo potrà favorire almeno 88 imprese (con sede operativa in Puglia) grazie un aiuto massimo di 75mila euro per le aziende che partecipano singolarmente e di 400mila euro per le reti di imprese. Leggi il seguito di questo post »





Nasce il primo Gruppo di Azione Costiera (GAC) a sostegno del settore della pesca

28 07 2011

Giovedì 28 luglio 2011 alle ore 11.30 presso la Sala Giunta della Provincia di Bari, verrà siglato tra la Provincia, la Camera di Commercio di Bari, i Comuni di Polignano a mare, Monopoli, Mola di Bari e Fasano, gli operatori del settore della pesca e soggetti privati il primo GAC (Gruppo di Azione Costiera) “Mare degli Ulivi” della Puglia.

Un partenariato che nasce dalla volontà di offrire nuove opportunità al settore ittico grazie al contributo europeo previsto dal Piano Finanziario del P.O. F.E.P. 2007/2013 della Regione Puglia.

Alla sottoscrizione del documento prenderanno parte il Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, la Camera di Commercio, i sindaci dei Comuni di Polignano a mare, Monopoli, Mola di Bari e Fasano, rappresentanti di Federpesca, Legapesca, Unci Pesca, Federcoopesca, Anapi, Agci Agrital e Coldiretti – Impresa Pesca e di realtà economiche, sociali ed ambientali (Banca popolare di Bari Crsa “Basile Caramia”, Ad Concord spa, Legambiente Puglia e Forpuglia).

Fonte: Provincia di Bari





350mila euro a favore del Posidonieto di Mola

26 07 2011

Il Comune di Mola di Bari ha ottenuto un finanziamento regionale di € 350.000,00 nell’ambito del Programma regionale per la tutela dell’Ambiente, (’Asse 2 linea a) riguardante gli “Interventi per la realizzazione ed il sostegno del Sistema Regionale per la conservazione della natura”. Inserito dalla Provincia di Bari nella proposta di programmazione approvata dal Consiglio Provinciale in data 02/07/2010, il progetto prevede una serie di iniziative mirate a salvaguardare e valorizzare il posidonieto di Mola di Bari, Sito di Interesse Comunitario inserito nella rete Natura 2000. In particolar modo sono previste sia azioni di analisi e controllo che di valorizzazione del SIC attraverso la realizzazione di un centro di esperienza ambientale che sarà a servizio degli operatori locali (settore della pesca, settore turistico) e della popolazione scolastica attraverso l’implementazione di visite guidate, incontri tematici, laboratori didattici incentrati sull’importanza del posidoneito nel nostro ecosistema marino.
continua a leggere





Nasce una ‘rete’ per la gestione dei beni sottratti alla criminalità organizzata

26 07 2011

Lo ha annunciato il ministro Maroni nella riunione del Comitato direttivo dell’Agenzia nazionale per i beni confiscati a Reggio Calabria, dopo aver partecipato a Palermo alle commemorazioni del 19esimo anniversario della strage di via D’Amelio. Emanata una circolare ai prefetti

Presso tutte le prefetture italiane verrà istituito un Nucleo di supporto che affiancherà l’Agenzia nazionale per i beni confiscati nell’azione di sottrazione dei patrimoni accumulati dalla criminalità organizzata. Lo prevede una circolare del ministro dell’Interno inviata ai prefetti.

continua a leggere





Alta formazione in rete: pochi giorni alla scadenza

25 07 2011

Da un progetto interregionale nasce il portale Altaformazioneinrete. Nel portale è possibile trovare informazioni sui corsi di alta formazione finanziati dalle regioni attraverso l’erogazione di voucher o assegni formativi e accedere al Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione, una banca dati all’interno della quale sono inseriti tutti i corsi tra i quali scegliere.
I corsi sono di varie tipologie:
* Corsi di specializzazione
* Master non universitari
* Master non universitari ASFOR
* Master universitari.

continua a leggere